Sali minerali nell’alimentazione, evitare le carenze

Sali minerali nell'alimentazione, evitare le carenze

Sali minerali nell’alimentazione, evitare le carenze

Una corretta alimentazione ha bisogno di molti elementi e questi devono essere assunti attraverso l’alimentazione, tanto più mangiano sano e bilanciato meglio sarà per l’apporto di tutti quei nutrienti indispensabili, i sali minerari nell’alimentazione sono importanti come e più dello stesso cibo!

La qualità dei cibi quindi alla base di una sana e corretta alimentazione, che deve far seguito a uno stile di vita che va di pari passo, quindi virtuoso evitando quanto più possibile inquinanti che oggi sono ampiamente presenti nei cibi industriali.

I minerali vanno assunti nelle giuste quantità e con periodicità regolare, cosa non sempre facile purtroppo visti i ritmi e la stessa routine nel mangiare pasti quotidiani veloci e privi di nutrimento, quindi figuriamoci se contengono minerali.

Difficilmente si riesce a fare pasti decenti ogni giorno, che seppur consapevolmente certe dinamiche non si possano cambiare, quando va bene riusciamo a mangiare bene nel fine settimana, quando non andiamo a cena fuori e non beviamo!

I principali minerali per il nostro corpo

I minerali di cui il corpo ha bisogno sono molti, alcuni comunque più importanti di altri e sono:

  • Calcio, fosforo, magnesio, zolfo, sodio, potassio e cloro, questi sono quelli che hanno un fabbisogno più elevato.
  • Poi ci sono gli altri, boro, cromo, cobalto, rame, fluoro, iodio, ferro, manganese, molibdeno, selenio, silicio, stagno, vanadio e zinco con una percentuale più bassa del fabbisogno giornaliero che varia da qualche grammo ad alcuni decimi di grammo.

Va da sé che ottimizzare l’alimentazione per il nostro corpo se non impossibile è molto difficile, specie per i motivi sopra citati.

A questo punto non resta che sfruttare le capacità che ha l’uomo nella trasformazione, per attingere da fonti naturali tutti quegli elementi che sono necessari per il corpo, affinché questo sia ben nutrito e in perfetta efficienza, per questo oggi sono disponibili molti supplementi per garantire il corretto apporto di sali minerali nell’alimentazione anche in condizioni estreme!

La salute è il bene più prezioso, trattiamola bene!

La carenza di minerali può portare a conseguenze anche gravi, questo secondo il minerale mancante o non sufficientemente apportato con l’alimentazione. In questi casi ci sono solo poche alternative, una di queste è mangiare sano e naturale evitando quanto più possibile i cibi cotti, perché con il calore i minerali vanno a farsi benedire, oppure supplementare correttamente senza andare mai in eccesso.

Quando decidiamo di prenderci cura della nostra salute dobbiamo farlo con la consapevolezza che questa dipende dalle nostre azioni, da quello che facciamo, come mangiamo e come pensiamo, e già, perché pensare, è un esercizio che stimola proprio le nostre azioni, quindi pensate alla salute e farete la cosa giusta!

Anna Orazi

Batteri intestinali come e perché sono buoni

Batteri intestinali come e perché sono buoni

Batteri intestinali come e perché sono buoni

Per quanto possa sembrare paradossale e forse contrario al comune pensare, ognuno di noi non potrebbe vivere senza miliardi di batteri al proprio interno, sì esatto, batteri che in genere annientiamo e polverizziamo dalle nostre case perché devono essere asettiche come sale operatorie, in realtà senza di loro e nella fattispecie quelli intestinali non potremmo sopravvivere!

I batteri intestinali si auto-riproducono in condizioni di un’alimentazione sana, ricca di fibre in grado di supportare e stimolare la proliferazione di nuovi batteri, ma come sappiamo purtroppo, seguire un regime alimentare sano è alquanto difficile, specie con i prodotti dell’industria agroalimentare che per la lunga conservazione sono pregni di chimica per il mantenimento dei cibi.

Queste stesse sostanze sono anch’esse concausa della scarsità o annientamento dei batteri, in moltissimi soggetti questo porta a disturbi intestinali e altre patologie connesse di vario genere spesso anche gravi.

500 specie diverse di batteri intestinali

Tanti sono e tutti indispensabili, compongono la flora batterica che a sua volta genera quello stato di benessere di cui non possiamo fare a meno. Giusto per farne capire l’importanza, la flora batterica è considerata come un “secondo cervello”, questo per via delle importantissime funzioni che svolte all’interno del nostro intestino ma che si riverberano su ogni parte del nostro corpo.

I batteri sono indispensabili per la sintesi delle vitamine, poiché producono enzimi per la digestione e altre sostanze batteriche di fatto auto-generandosi, favorisce l’integrità e la resistenza del sistema immunitario.

Ovviamente il tutto si può compiere con regolarità solo se le oltre 500 specie microbiche hanno un buon equilibrio detto anche “eubiosi”, questo vuol dire che nessuna specie deve prendere il sopravvento, altrimenti si verifica un effetto spiacevole che prende il nome di “disbiosi” che purtroppo alterando gli equilibri andranno a compromettere funzionalità con conseguenti disturbi e problemi di salute!

Fermenti lattici e batteri amici a miliardi

Aiutiamo il nostro intestino ad aiutarci, difficile da credere ma il nostro intestino è davvero il motore della nostra energia e vitalità, i fermenti lattici non sono altro che il supplemento naturale per riequilibrare i miliardi di batteri che coabitano con noi all’interno dell’intestino.

I fermenti lattici o probiotici supportano i batteri intestinali, ristabilendo la giusta quantità di batteri per tipologia, garantisce una corretta copertura di microrganismi necessari al buon funzionamento del nostro corpo.

In considerazione di uno stile di vita spesso convulso e frenetico, di un’alimentazione veloce e scarsa di nutrimento, un supplemento a base di fermenti lattici che aiutano e riequilibrano il nostro intestino è auspicabile quanto indispensabile

Chiaramente integrare con i fermenti lattici non vuol dire che si debba per forza ignorare l’alimentazione, che rimane uno dei punti cardine della nostra salute intestinale, fare attenzione a cosa mangiamo cercando di farlo quanto più correttamente possibile e integrare i fermenti lattici, questo porta a uno stato di salute ben oltre le attese, problemi come raffreddori, mal di gola ecc … saranno solo un ricordo e nel tempo si rinforza il sistema immunitario favorendo anche la prevenzione di molte malattie anche gravi!

Se vuoi sapere come miglioro la flora del mio intestino non esitare a contattarmi!

Anna Orazi

WhatsApp chat