La bellezza l'unico settore che non ha crisi e cresce

La bellezza l’unico settore che non ha crisi e cresce

Difficile immaginare che in un momento di dove la disoccupazione è ai massimi storici da almeno 40 anni, le aziende e le attività commerciali chiudono, le prospettive di crescita economica sono “la luce in fondo al tunnel”, a patto che non sia il treno che ci viene contro … beh in tutto questo caos c’è un settore tra i pochi che va alla grande, è la bellezza … bellezza mia 😀

Il settore nel 2014 ha avuto un fatturato complessivo di 9 miliardi e 400 milioni, sì proprio tanto con un incremento di quasi un punto percentuale, se è la somma che fa il totale, allora il totale è un buon punto di riflessione per una partenza alla grande nel business della bellezza, le opportunità non mancano occorre solo coglierle.

Questi dati ci dicono una cosa sola, che sebbene la crisi e la minore disponibilità economica delle persone, rinuncino ad altro magari sul vestiario e spesso anche l’alimentazione, ma non sulla bellezza e sulla propria estetica, per altro fondamentale nei rapporti sociali, quindi non ci sono dubbi che il mercato è fiorente e pieno di opportunità!

Ne vuoi una? Contattami adesso, Anna.

 

WhatsApp chat